RICORDANDO GIUSEPPE IMPASTATO


 

 

RICORDANDO GIUSEPPE IMPASTATO

 

 

Lunga è la notte

e senza tempo.

Il cielo gonfio di pioggia

non consente agli occhi

di vedere le stelle.

Non sarà i l gelido vento

a riportare la luce,

nè il canto del gallo,

nè il pianto di un bimbo.

Troppo lunga è la notte,

senza tempo,

infinita.

 

 

 

 

 

PEPPINO IMPASTATO NON SI COMMEMORA CON L’AMBIGUA RETORICA DI UN GIORNO E IL COMPROMESSO PER ALTRI 364

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Impastato Giuseppe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...